PREMIO SPORT E SOLIDARIETA' 2005 - GIOVANNI SOLDINI

Giovanni Soldini, grande velista e navigatore, nasce a Milano il 16 maggio 1966.
Ha cominciato a navigare in barca a vela sin da bambino. A 16 anni compie la sua prima traversata dell'Atlantico e nel 1989 vince l'Atlantic Rally for Cruisers, regata transatlantica per imbarcazioni da crociera.
E' anche il primo italiano a vincere nel 1999 l'Around Alone, il Giro del Mondo a tappe in solitario che prende il via il 26 settembre 1998 da Charleston (South Carolina, USA).
Giovanni Soldini che Ŕ stato premiato nel 1994 quale "Velista dell'Anno", Ŕ impegnato socialmente da alcuni anni in iniziative di vela solidale, organizzate con gli operatori sanitari per il recupero delle persone affette da malattie psichiche, tramite lo sport ed in particolare la vela come strumento terapeutico.

La benemerenza per l'anno 2005 Ŕ stata assegnata al pi¨ famoso dei velisti italiani, Giovanni Soldini, quale riconoscimento per le sue esaltanti traversate in solitario di tutti i mari, alle quali per˛ egli ha saputo aggiungere un personale e non meno importante impegno solidaristico.
Il conferimento del Premio a Giovanni Soldini si Ŕ tenuto, Giovedý 16 novembre 2006 a Milano, alle ore 18,00, presso la Sede
Comunale dell'Avis Milanese, situata in Largo Volontari del Sangue 1 (angolo Via Bassini) con la seguente motivazione:

     " Per le Sue grandi doti di skipper,
     le Sue innumerevoli imprese,
     i record e le grandi sfide solitarie
     sui mari del mondo
     e per il Suo generoso impegno
     nel sostenere ovunque i
     diritti dei "fratelli dell'uomo".


Durante la cerimonia sono stati consegnati alcuni riconoscimenti anche alla Associazione Onlus "Fratelli dell'Uomo" ed alla "SocietÓ Ginnastica Pro Patria 1883" di Milano.

Presente un folto pubblico, fra cui la societÓ ciclistica Avis Siemens al gran completo, nella sala delle conferenze della sede AVIS Comunale di Milano, giovedý 16 novembre, sono convenute le autoritÓ dello Sport, della Politica, dell'AVIS Milanese, Nazionale, Regionale, Provinciale e dell'Azienda Siemens, a fare da degna cornice alla consegna della medaglia d'Oro del premio a Giovanni Soldini ed alle consegne delle targhe di riconoscimento, rispettivamente, alla Associazione Onlus "Fratelli dell'Uomo" ed alla SocietÓ Sportiva "Ginnastica Pro Patria 1883".

Gli interventi degli oratori, che hanno preceduto le premiazioni, hanno sottolineato l'importanza di  iniziative di questo tipo, che, premiando personaggi dello sport eccellenti nelle proprie discipline e contemporaneamente impegnati anche nel campo della solidarietÓ sociale, sono di grande ausilio a diffondere con efficacia il messaggio della solidarietÓ verso ogni tipo di bisogno.
Nel corso degli interventi stessi si sono anche delineate interessanti possibilitÓ di collaborazione fra Avis Milanese, Coni provinciale ed Assessorati per iniziative a sostegno del gesto della donazione del sangue.

Giovanni Soldini stesso ha ricordato di avere fatto donazioni e si Ŕ impegnato a ripeterle.
Parlando del suo impegno solidaristico con l'Associazione 
Fratelli dell'Uomo, Organizzazione non governativa di cooperazione impegnata nella sensibilizzazione e nell'aiuto delle popolazioni del Sud del Mondo con progetti di sviluppo, istruzione, sanitÓ e della quale Ŕ testimonial nella campagna sociale "Un mare di SolidarietÓ", ha voluto mettere in luce come per lui sia di importanza fondamentale la continuitÓ nell'impegno e la ricerca del tipo di aiuto pi¨ adatto nelle varie situazioni dei paesi del sud del mondo.

Sulle sue imprese sul mare, rispondendo alla domanda di Gaia Fiertler, gentile intervistatrice dell'Avis, ha affermato essere, per lui, "cosa facile" attraversare gli oceani in solitario, perchÚ Ŕ quello che "gli piace fare"!
La consegna di targhe del gruppo AVIS Siemens a "Fratelli dell'Uomo" ed alla societÓ "Ginnastica Pro Patria 1889" hanno completato le  premiazioni.

Due interessanti filmati hanno contribuito a tenere alta l'attenzione degli intervenuti ed a spiegare, meglio di ogni discorso, le motivazioni del premio e dei riconoscimenti assegnati.
L'uno, il filmato del backstage dello spot televisivo fatto per Fratelli dell'Uomo, girato con la regia del fratello Silvio e con protagonisti Giovanni Soldini stesso e Giuseppe Cederna .
L'altro, un filmato girato recentemente con Savino Guglielmetti, ancora in vita, che narra in prima persona gli avvenimenti sportivi (e non) della sua vita dedicata alla ginnastica.
Immagini d'epoca, tratte da filmati degli anni '30, che lo mostrano assieme agli altri giovani atleti della squadra nazionale di ginnastica partecipanti e vittoriosi alle Olimpiadi di Los Angeles 1932, abbinate a quelle di un Savino in tarda etÓ, ma ancora giovane di spirito, che  racconta di quelle vittorie agli olimpionici italiani Menichelli e Chechi, esponenti delle generazioni di ginnasti che nel tempo, con Cassina, hanno seguito le sue orme.

Simpatica poi la ricerca fotografica negli annali della Pro Patria 1883, che ha permesso di documentare la presenza, nella prima squadra femminile allestita dalla societÓ nel 1969, di una  giovanissima Maria Grazia, oggi nostra collega ciclista nella squadra AVIS Siemens!  Scambi di gagliardetti e doni hanno stabilito nuovi legami fra la nostra societÓ sportiva e la Ginnastica Pro Patria 1889.

Sopra da sinistra: il presidente dell'Avis Milanese Ermanno Pozzoni, Il presidente dell'Associazione Fratelli dell'Uomo Alberto Gavazzi, il presidente del CONI Filippo Grassia, il Pas President della Milanese Sergio Casartelli e Giovanni Soldini.

Sopra: l'ing. Cristiano Radaelli e Daniela Menegazzo (Capo Gruppo Avis Siemens) consegnano il Premio a Giovanni Soldini.

Sopra, il v. presidente vicario ing. Luigi Vidali consegna una targa di riconoscenza al dr. Alberto Gavazzi presidente dell'Associazione Fratelli dell'Uomo.

Sopra, il presidente della Pro Patria, consegna ai vice presidenti Avis il volume: Quelli della "Pro Patria 1883" 120 anni di Storia Milanese.
A fianco: il presidente della Soc. Ginnastica Pro Patria 1883 Mario Tellarini riceve la targa di benemerenza dal vice presidente ing. Giancarlo Cedri. 

Gaia Fiertler intervista Soldini.

Luciano Bagoli Consulente Sport Prov.

Il presidente del CONI Filippo Grassia

Hanno partecipato alla manifestazione i seguenti, fra ospiti ed autoritÓ, cui va il pi¨ caldo ringraziamento degli organizzatori:
Ing. Cristiano Radaelli - Direttore della "Carrier Supply Chain" di Siemens Com Carrier Network.
Prof. Luciano Bagoli - Consulente allo Sport della Provincia di Milano.
Dr. Filippo Grassia - Presidente CONI Provinciale di Milano.
Rag. Oreste Casati - Presidente Comitato Regionale Lombardo della F.C.I.
Prof. Franco Ascani - Presidente della FICTS, Federaz. Internaz. Cinema e Televisione Sportiva.
Sig. Sergio Vistarini - Segretario Ass.ne Naz.le Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia.
L'Associazione Fratelli dell'Uomo - Presidente Dr. Alberto Gavazzi e Dr. Andrea Foschi, Resp. Comunicazione.
La Soc. Ginnastica Pro Patria 1883 - Presidente Dr. Mario Tellarini e Roberto Trefiletti, Segretario.
Per l'Avis erano presenti:
Ermanno Pozzoni - Presidente Avis Milanese.
Sergio Casartelli - Past President dell'Avis Milanese.
Pietro Varasi - Segretario Avis Provinciale.
Carlo Romanini - Segretario Avis Regionale.
Vincenzo Pozzessere - Direttore Avis Nazionale. 

DICEMBRE 2012  VEDI >

Giovanni Soldini nel 2013 una nuova sfida contro il tempo: New York - San Francisco

Torna su

SocietÓ Ciclistica AVIS Nokia Siemens Networks - associazione sportiva dilettantistica
Strada SS 11 Padana Superiore Km. 158 - 20060 Cassina de' Pecchi (Milano) - Partita IVA/C.F. 91560030156