PREMIO SPORT E SOLIDARIET└  2013 - MARINA ROMOLI

La benemerenza per l'anno 2013, Ŕ assegnata a una splendida ragazza marchigiana solare e sportiva, Marina Romoli.

Marina Romoli Ŕ nata a Recanati il 9 giugno 1988 e risiede a Potenza Picena (MC). ╚ stata una delle pi¨ giovani neoprofessioniste, in pista e su strada, del ciclismo femminile.
Dopo alcuni anni di nuoto agonistico, a 11 anni ha iniziato a praticare il ciclismo divenendone ben presto una promessa del ciclismo.
In forza al Gruppo Sportivo Potentia 1945 sin dalla categoria Giovanissimi, nel 2006 si Ŕ laureata Vice Campionessa del Mondo conquistando la medaglia d'Argento nella prova in linea dei Campionati del Mondo Juniores a Spa in Belgio.
Nello stesso anno ha colto il medesimo piazzamento nella gara in linea dei Campionati Italiani di categoria; ai campionati nazionali su pista di Bassano del Grappa si Ŕ classificata seconda nello scratch, quarta nel keirin e prima nella corsa a punti juniores.
╚ passata al professionismo nel 2007 con la formazione lombarda Menikini - Selle Italia Gysko, capitanata allora da Fabiana Luperini, rimanendovi fino alla metÓ del 2009, prima del trasferimento alla Safi-Pasta Zara.

Il 1░ giugno del 2010, in provincia di Lecco, durante un allenamento per preparare il Grand Prix Ciudad de Valladolid, prova di Coppa del Mondo, in compagnia di altri due ciclisti (il fidanzato Matteo Pelucchi all'epoca dilettante, oggi professionista e Samuele Conti), Ŕ stata investita da una automobile.
Trasportata in ospedale in condizioni gravissime, dopo essere stata in coma farmacologico Ŕ ritorna alla vita come per miracolo il 9 giugno, giorno del suo 22░ compleanno.
Questo incidente le ha causato la perforazione di un polmone, ferite al viso e un trauma alla colonna vertebrale con la frattura di alcune vertebre e, da allora, Ŕ costretta su di una sedia a rotelle.

Questa nuova condizione di disabilitÓ in cui si Ŕ venuta a trovare, con le innumerevoli difficoltÓ quotidiane che una persona con paralisi deve affrontare, non le ha per˛ tolto la voglia di lottare per cercare di ritornare alla normalitÓ.
Nel 2011 la prima uscita pubblica dopo il gravissimo incidente.
Marina Ŕ stata la madrina della presentazione del Team Diadora Pasta Zara Manhattan, quella che era e resta la sua squadra e, in quella occasione, ha ufficializzato la nascita
dell'Associazione Onlus Marina Romoli.

L'Associazione no profit
Marina Romoli Onlus, istituita insieme alla sua famiglia e agli amici pi¨ stretti, si rivolge a tutti gli under 30 che praticando ciclismo agonistico sono stati vittime di gravi incidenti stradali, allo scopo di offrire loro due generi di aiuto: uno economico immediato per affrontare le cure e la riabilitazione molto costose, l'altro in proiezione, sostenendo la ricerca indirizzata all'individuazione di terapie in grado di curare le lesioni al midollo spinale.

Il premio
Avis Sport e SolidarietÓ giunto quest'anno alla 13esima edizione Ŕ stato consegnato a Marina Romoli Domenica 10 Novembre, nel corso della Festa Sociale della SocietÓ Ciclistica Avis nsn che si Ŕ tenuta a Bocchi, frazione di Comazzo (LO).
La cerimonia di consegna, tenutasi in concomitanza con la premiazione dei campioni sociali, Ŕ avvenuta alla presenza degli iscritti e dei familiari della SocietÓ ciclistica AVIS NSN e di alcune autoritÓ del panorama sportivo, avisino, e giornalistico.

A rappresentare il Gruppo Aziendale, il Capo Gruppo Avis NSN Antonio Malenchini con i consiglieri: Luca Balconi, Marco Bramati e Danio Mazzetti; per l'Avis Milanese il direttore Sergio Casartelli; a rappresentare l'Avis Provinciale il consigliere Natale Casati; per il Comitato Lombardo della FCI, il presidente Francesco Bernardelli, il vice presidente prov.le di Milano Alberto Oldani e Giuseppe Patrissoli consigliere FCI Lodi; presente anche l'ex ciclista professionista Andrea NoŔ (premiato nel 2012) con la consorte signora Simona Cameroni; Cristiano Radaelli presidente di ANITEC e Roberto Mendini dell' ANAOAI.
Sono inoltre intervenuti i giornalisti:
Marco Pastonesi della Gazzetta dello Sport, Danilo Gioia di Bikeshow TV; Giulia De Maio di Tuttobici-web e collaboratrice della MarinaRomoli Onlus.

Il dottor
Aldo Poletti, non potendo intervenire personalmente, in questa occasione anche a nome dal CMT di NSN, ha inviato un messaggio di felicitazioni che Ŕ stato letto dal Capo Gruppo Avis Antonio Malenchini.

Il presidente
Luigi Vidali ha inoltre dato lettura dei messaggi di adesione all'evento, dei complimenti e degli Auguri alla premiata pervenuti dal presidente federale Renato Di Rocco e da Daniela Isetti la vicepresidente; da Claudia Giordani delegata del CONI provinciale di Milano; dal presidente dell'Avis Regionale Lombarda Domenico Giupponi e dalla campionessa paralimpica Francesca Porcellato attualmente impegnata nella preparazione sportiva per i prossimi giochi olimpici invernali di Sochi 2014.

La proiezione di un breve filmato (a lato)sulla vita, la storia e la carriera ciclistica di Marina Romoli fino al giorno del tragico incidente e la nascita della Associazione MarinaRomoli Onlus con l'obiettivo di cambiare il destino delle persone con la lesione spinale, finanziando la ricerca su questo tipo di problema, ha preceduto la consegna del Premio Avis Sport e SolidarietÓ 2013, a lei assegnato con la seguente motivazione:

"Per le sue doti ciclistiche manifestate su strada e pista che le hanno permesso di affermarsi fra le pi¨ giovani atlete del neoprofessionismo e per la forza ed il coraggio dimostrati successivamente nel vivere il tragico evento subito trasformandolo, grazie alla Onlus da lei realizzata,
in un raggio di luce e speranza per altri sfortunati"

PREMIAZIONE E INTERVENTI

Sopra: Antonio Malenchini e Luigi Vidali consegnano il Premio Avis  "Sport e SolidarietÓ" a Marina Romoli. In alto: Marina Romoli nel 2006 Campionessa Italiana Juniores in pista. Al centro, nel 2010 in corsa con i colori della Safi-Pasta Zara.

Sopra: gli interventi di Natale Casati, consigliere Avis nazionale e provinciale e di Sergio Casartelli direttore di Avis Milano.
Sotto: Francesco Bernardelli presidente del Comitato Lombardo della FCI e del giornalista Marco Pastonesi della Gazzetta.

VEDI >

Immagini Sport e SolidarietÓ

VEDI >>

Messaggio Aldo Poletti e CMT per Sport e SolidarietÓ 2013 (pdf 275KB)

Torna su

SocietÓ Ciclistica AVIS Nokia Siemens Networks - associazione sportiva dilettantistica
Strada SS 11 Padana Superiore Km. 158 - 20060 Cassina de' Pecchi (Milano) - Partita IVA/C.F. 91560030156

Online dal 21 marzo 2010